Vai al contenuto principale

1. Cosa studiamo?

2. Il cavallo sportivo

3. Identificazione del cavallo sportivo

4. Matrice di valutazione del cavallo sportivo

5. Aspetti pratico-applicativi

6. Progetti di ricerca

 

 

1. Cosa studiamo?

all 2 razze

 

 

2. Il cavallo sportivo

E' quell'animale con caratteristiche tali da permettergli di partecipare con successo a competizioni agonistiche quali:

  • corsa al galoppo
  • corsa al trotto
  • concorso ippico
  • dressage
  • completo
  • endurance
  • attacchi

 

 

3. Identificazione del cavallo sportivo

  • Valutazione morfologica
  • Valutazione giovani (riproduttori)
  • Valutazione adulti
  • Valutazione sanitaria
  • Genomica e trascrittomica

 

 

4. Matrice di valutazione del cavallo sportivo

all 3 matrice

 

Valutazione morfologica lineare: stima dei caratteri morfologici attraverso una scala lineare che va da un minimo ad un massimo.

  • E' un'osservazione e non un giudizio
  • I numeri assegnati sono misure e non voti
  • Le valutazioni sono utilizzabili ai fini della stima del valore genetico
  • Utilizzabile anche in caso di cambiamento degli obbiettivi di selezione
  • Consente di rilevare correlazione non solo tra gli stessi caratteri morfologici ma anche fra caratteri diversi (prestazioni agonistiche, predisposizioni, ecc.)

Performance Test: valutazione di aspiranti riproduttori (maschi e/o femmine) in base a prove attitudinali e sanitarie in ambiente standard (luogo, alimentazione, addestramento, ecc.).

  • E' uno degli eventi dello schema di selezione
  • E' una delle valutazioni genetiche dei riproduttori
  • E' un accertamento sanitario come riproduttore

Blup Animal Model: metodologia utilizzata per ottenere gli Indici Genetici che ci forniscono la stima del valore genetico per una dato carattere (es. prestazione agonistica) di un animale rispetto alla media della popolazione.

Valutazione sanitaria: ricerca attorno esami radiografici, endoscopici ed alcuni rilievi clinici (brachignatia, prognatia, criptorchidismo, ecc.) ad elevata predisposizione genetica.

Genomica: Valutazione delle varianti con marcatori ad alta e bassa densità ai fini della caratterizzazione molecolare delle popolazioni equine e della selezione.

Trascrittomica: valutazione dei profili trascrizionali dei cavalli atleti in diverse condizioni al fine di individuare firme molecolari dell'allenamento e dello stress da esercizio. 

 

 

5. Aspetti pratico-applicativi

  • Valutazione genetica BLUP multivariata.
  • Calcolo di indici BLUP per caratteri biometrici.
  • Studi di fattibilità ed applicazione di indici genetici morfologico-lineari per le razze sportive italiane;
  • Studio di modelli per il calcolo di indici genetici di Performance sportive per il Sella Italiano.
  • Indici genetici di Performance test per stalloni e fattrici maremmane.
  • Valutazioni di tipo ELO (e applicazione modelli Thurstoniani) a gare di trotto e concorsi ippici.
  • Applicazione alla specie equina delle conoscenze acquisite grazie ai progetti ministeriali SelMol ed Innovagen testate in altre specie, ed in particolare studi per verificare quanto le informazioni di parentela fornite dai dati anagrafici (parentela additiva) possano essere integrate o corrette con le informazioni ricavate dai dati molecolari (parentela genomica nelle sue varie forme),
  • Costituzione di banche genomiche per i  cavalli sportivi con cui integrare le informazioni genealogiche, morfologiche e sanitarie.
  • Studi demografici che identifichino dal punto di vista molecolare le popolazioni equine italiane e caratterizzando linee femminili e maschili (effetto fondatore e retrospettiva storico-culturale)
  • Studi genomici e genetico-molecolari sull’osteocondrosi;
  • Studi di genetica molecolare e trascrittomica sullo stress da esercizio nel cavallo atleta.
  • Studi morfologici ed omici su cellule mesenchimali staminali per terapia rigenerativa articolare.
  • Diagnostica, effetti clinici ed allenamento. Eziopatogenesi delle sindromi da scarso rendimento del cavallo sportivo.
  • Malattie infestive ed infettive.
  • Migliore identificazione delle popolazioni equine nazionali, per una maggiore diffusione delle innovazioni all'interno delle categorie di professionisti che orbitano intorno al mondo cavallo (corsi AIA e Ministeriali).

 

 

6. Progetti di ricerca

Elaborazione ed aggiornamento degli indici genetici per il cavallo sportivo Italiano - quinquennio 2015-2019 e valutazione sanitaria dei riproduttori per Sella Italiano.

TITOLO DEL PROGETTO “elaborazione ed aggiornamento degli indici genetici per il cavallo sportivo Italiano - quinquennio 2015-2019”.

Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Silvestrelli.

Partecipanti: Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Dipartimento di Medicina Veterinaria di Perugia.

PROGRAMMA DI RICERCA

Costruzione di banche dati fenotipici, genealogici e sanitari e studio di modelli matematici e statistici per l’elaborazione di indici genetici di tipo BLUP con lo scopo di consentire che anche l’allevamento italiano, al pari delle nazioni ippicamente evolute possa dotarsi della metodologia degli indici genetici, al fine di favorire la crescita e lo sviluppo di un cavallo sportivo in grado di ottenere con continuità risultati sportivi di rilievo.

PSRN-Biodiversità – sottomisura 10.2. Progetto pluriennale 2016-2019: Innovazione e biodiversità per gli Equini (EQUINBIO)

Indagine tramite biopsie liquide dell’effetto dello stress da sforzo prolungato sui vari organi del cavallo atleta (Progetto finanziato Ricerca di Base dipartimentale)

Influenza dello stress indotto dall’esercizio fisico e dall’allenamento sul sistema coagulativo del cavallo atleta: indagine chimico-clinica e molecolare (Progetto finanziato: Assegno di ricerca Cassa di Risparmio di Perugia)

Indagine tramite sequenziamento dell’intero trascrittoma dei danni genomici dati dallo stress da esercizio strenuo sul cavallo atleta. (Progetto finanziato MIUR-INNOVAGEN)

Convenzione scientifica con il Consorzio di Ricerca e Sperimentazione per gli Allevatori (C.R.S.A.) relativa all'attività di ricerca del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MIPAAF)

TITOLO DEL PROGETTO “Ricerca e innovazione nelle attività di miglioramento genetico animale mediante tecniche di genetica molecolare per la competitività del sistema zootecnico nazionale”.
U.O. Silvestrelli: “Applicazione di tecniche di genomica strutturale e funzionale per la tipizzazione e selezione del cavallo”.
Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Silvestrelli.
Partecipanti: Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia; Dipartimento di Scienze ambientali, Sezione di Produzione animale di Matelica.
PROGRAMMA DI RICERCA
Determinazione genetica dei mantelli delle razze equine italiane finalizzati alla programmazione degli accoppiamenti: geni MC1R (sauro) e ASIP (baio e morello).
Espressione genica (analisi microarray) dello stress da sforzo e verifica attraverso Real Time PCR: identificazione dei geni utilizzabili per l'ottenimento del benessere animale e l'ottimizzazione delle condizioni di allenamento.
Studio dei marcatori AFLP (Amplified Fragment Lenght Polymorphism) ed SSR e del DNA mitocondriale (D-loop) per l'individuazione delle linee paterne e materne.

Progetto a sportello del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (MIPAAF)

TITOLO DEL PROGETTO “Salvaguardia, conoscenza e valorizzazione dell'Allevamento Statale del Cavallo Lipizzano (A.S.CA.L.)”.
U.O. Silvestrelli: “Aspetti genetici e sanitari del cavallo Lipizzano (allevamento di Stato)”.
Coordinatore e Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Silvestrelli.
Partecipanti: Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia; Istituto sperimentale per la Zootecnia di Monterotondo (Roma).
PROGRAMMA DI RICERCA
Banca del genoma del Cavallo Lipizzano allevato nell’A.S.CA.L
Stima del livello di variabilità genetica presente all’interno del nucleo di razza Lipizzana con marcatori molecolari di tipo AFLP (Amplified Fragment Lenght Polymorphism).
Studio dei marcatori del DNA mitocondriale.
Valutazione dei parametri biochimici, delle malattie genetiche dello sviluppo, di alcune patologie causa di scarso rendimento e di alcune malattie infettive sul nucleo in studio.

Cofinanziamento Ministero dell'Università e della Ricerca - Prin2006

TITOLO DEL PROGETTO “Analisi di genomica funzionale e strutturale degli Equidi”.
U.O. Silvestrelli: “Effetto dello stress sull'espressione genica nel cavallo sportivo”.
Coordinatore e Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Silvestrelli.
Partecipanti: Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia; Dipartimento di Genetica e Microbiologia dell'Università di Pavia.
PROGRAMMA DI RICERCA
Modificazioni dell'espressione genica in cavalli da endurance sottoposti a stress da esercizio fisico mediante tecniche di Real Time RT-PCR e microarray.

Progetto di Ricerca dell'Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione nel settore Agricolo-forestale (ARSIA) – Settore Zootecnia, Pesca ed Agricoltura biologica

TITOLO DEL PROGETTO “Caratterizzazione, recupero produttivo e valorizzazione di razze equine autoctone toscane: Cavallo Maremmano, Cavallino di Monterufoli ed Asino dell'Amiata”.
U.O. Silvestrelli: ricerche sul Cavallo Maremmano.
Coordinatore e Responsabile scientifico: Prof. Maurizio Silvestrelli.
Partecipanti: Centro di Studio del Cavallo Sportivo, Facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia; Dipartimento di Produzioni Animali, Facoltà di Medicina Veterinaria di Pisa; Dipartimento di scienze Zootecniche, Facoltà di Agraria di Firenze; Dipartimento Scienze e Tecnologie veterinarie per la sicurezza alimentare, Facoltà di Medicina Veterinaria di Milano, Associazione Nazionale Allevatori Cavallo Maremmano (ANAM) ed Associazione Provinciale Allevatori di Pisa e Grosseto (APA).
PROGRAMMA DI RICERCA
Realizzazione della banca del genoma dei riproduttori (maschi e femmine) Maremmani. Identificazione dei riproduttori eterozigoti (maschi e femmine) per il sauro per programmi di accoppiamento che evitino la nascita di sauri con conseguente valorizzazione economica dei prodotti. Identificazione di particolari linee paterne e materne per caratteri tradizionali (morello) al fine di una loro conservazione. Individuazione delle linee femminili più importanti tramite genealogia e studi sui mitocondri.
Parametri di valutazione della qualità del latte di asino amiatino ed ottimizzazione dei piani di alimentazione.
Realizzazione della banca del genoma del Cavallino di Monterufoli, caratterizzazione genetica e valorizzazione produttiva come cavallo da sella e da tiro leggero.
Realizzazione di software per la programmazione degli accoppiamenti del Cavallino di Monterufoli e dell'Asino dell'Amiata.

 

Vai a inizio pagina
Sommario