Vai al contenuto principale

PREMESSO CHE:

La ricerca nel settore del cavallo sportivo, per la complessità e la molteplicità delle metodiche con cui è possibile studiare i singoli aspetti, richiede sempre più l’interazione sia a livello teorico che operativo di diverse competenze specialistiche; la realizzazione di questa integrazione rende opportuno un rapporto di collaborazione fra più Dipartimenti, risultando in tal modo più agevole il reperimento di competenze diversificate al più alto livello qualitativo; un gruppo di ricerca in questo settore, attraverso una fattiva collaborazione, porterà in Italia a rilevanti risultati ed un contributo qualificante di specifiche competenze.

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO APPRESSO:

a) – tra l’Istituto di Produzioni Animali, l’Istituto di Patologia Speciale e Clinica Medica Veterinaria, l’Istituto di Patologia Speciale e Clinica Chirurgica Veterinaria, si stabilisce il presente accordo che ha la durata di 6 anni tacitamente rinnovabili, ove non intervenga esplicita richiesta di rinnovo da almeno uno degli Istituti convenzionati sei mesi prima della scadenza, con lettera raccomandata indirizzata al Direttore del Centro;

b) – il funzionamento del Centro di studio del cavallo sportivo è regolato dai seguenti articoli che, nella loro interezza, costituiscono lo statuto del Centro stesso.

ART. 1

SCOPI: Scopo del Centro è quello di svolgere ricerche sul tema:
“Approfondimento delle situazioni complesse e interagenti legate al massimo espletamento delle potenzialità del cavallo sportivo ,,

Il CENTRO si propone di:

a) - promuovere e coordinare attività di ricerca, sia metodologica che applicativa sul miglioramento genetico per la valorizzazione del Patrimonio Equino Nazionale e sugli aspetti nutrizionali per la parte di competenza dell’Istituto di Produzioni Animali; aspetti medici legati a situazioni fisio-patologiche in cavalli a riposo e sottoposti a lavoro relativamente alle competenze della Clinica Medica; aspetti di biomeccanica e chirurgia degli organi di movimento per la parte relativa alla Clinica Chirurgica;

b) - stimolare attività finalizzate alla formazione di ricercatori nel settore:

c) - favorire lo scambio di informazioni e materiale tra ricercatori del settore, anche nel quadro di collaborazione con altri Dipartimenti. con organismi di ricerca nazionali ed internazionali, unità operative costituite presso laboratori di ricerca di Enti pubblici e privati;

d) - razionalizzare l’utilizzazione delle attrezzature esistenti e promuovere acquisizione di apparecchiature;

e) - promuovere la potenziale utenza esterna delle competenze presenti nel Centro con iniziative di divulgazione scientifica attraverso Congressi, Simposi, Corsi Addestrativi, ecc.

ART. 2

SEDE DEL CENTRO:il Centro ha sede, ai soli fini amministrativi c/o l’Istituto di Produzioni Animali. Le attività del Centro saranno svolte nelle unità di ricerca operanti che partecipano a questo accordo, oppure presso altre sedi, anche a seguito di specifiche convenzioni con altri Enti. articolandosi in base ai piani elaborati dal Consiglio Scientifico di cui al successivo Art. 4.

ART.3

ORGANI DEL CENTRO:

a) - - IL CONSIGLIO SCIENTIFICO
b) - - IL DIRETTORE DEL CENTRO

ART. 4

IL CONSIGLIO SCIENTIFICO: è composto dai membri fondatori. di cui al successivo Art. 6.
Il Consiglio è convocato con lettera inviata almeno 10 giorni prima e dovrà riunirsi almeno due volte l’anno. Le deliberazioni sono assunte a maggioranza assoluta dei presenti. salvo i casi in cui sia prevista una differente maggioranza per disposizione di legge. Approva i progetti di ricerca ed i relativi piani finanziari, elegge al suo interno il Direttore del Centro, approva il regolamento interno al Centro e lo modifica su motivata proposta. Il Regolamento sarà sottoposto a ratifica da parte degli organi deliberanti degli Istituti consociati. Il Consiglio Scientifico fissa le linee generali dell’attività del centro, discute e predispone i piani finanziari preventivi e consuntivi ed esamina ogni altro argomento che gli viene sottoposto dal Direttore. Il Consiglio Scientifico è composto dal Direttore e da due componenti per ogni Istituto afferente al Centro. Il Consiglio Scientifico si riunisce su convocazione del Direttore, il quale può convocarlo anche su richiesta di più di un terzo dei suoi componenti.

ART. 5

IL DIRETTORE DEI. CENTRO: il Direttore svolge le seguenti funzioni:

a) - rappresenta con mandato il Centro;

b) - convoca e presiede il Consiglio Scientifico;

c) - sottopone al Consiglio Scientifico per l’esame e l’approvazione i progetti di ricerca ed i relativi piani finanziari preventivi e consuntivi;

d) - sovrintende al funzionamento generale del Centro ed esercita tutte le attribuzioni che comunque interessano il centro. Il Direttore è eletto dal Consiglio Scientifico e dura in carica 6 anni . Il Direttore nomina un Vice Direttore che lo coadiuva nell’espletamento delle sue funzioni e lo sostituisce in caso di assenza o impedimento.Il Vice Direttore è designato tra i componenti il Consiglio Scientifico su proposta del Direttore.

ART. 6

MEMBRI DEL CENTRO: sono membri del Centro i Professori, Ricercatori degli Istituti associati. Si precisa che il numero dei componenti potrà essere integrato da rappresentanti del mondo scientifico e di Enti fino al numero massimo equivalente la metà dei rappresentanti degli Istituti afferenti, la cui domanda di partecipazione sia approvata dal Consiglio Scientifico.

ART. 7

FINANZI AMENTI E GESTIONE AMMINISTRATIVA: il Centro e le sue unità di ricerca operano mediante finanziamenti provenienti da:
a) - dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica sulla quota del Bilancio per la ricerca universitaria riservata ai progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale e sulle ricerche dì Ateneo, sui capitoli di spesa relativi ai settori di ricerca che competono al Centro;
b) - dal Consiglio Nazionale delle Ricerche;
c) - da Convenzioni nazionali ed internazionali;
d) - da Enti pubblici e privati, Fondazioni, ecc.

La gestione amministrativa e contabile dei finanziamenti afferenti al Centro sarà effettuata nella sede dell’Istituto di Produzioni Animali mediante apposita contabilità all’interno dell’Istituto stesso. Sarà designata dal Direttore dell’Istituto di Produzioni Animali l’unità che si occuperà di tale gestione cui verrà conferito l’incarico con Decreto Pettorale del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia. I finanziamenti assegnati in maniera indivisa e relativi ad iniziative comuni saranno gestiti presso il predetto Istituto attenendosi alle norme di cui al titolo II, parte II, del vigente Regolamento per l’amministrazione, la finanza e la contabilità dell’Università degli Studi di Perugia.

ART. 8

DURATA DELL’ACCORDO: il presente accordo entra in vigore dalla data di stipulazione ed ha validità di sei anni. Tacitamente rinnovabile di sei anni in sei anni. Ciascun Istituto può esercitare l’azione di recesso, da comunicarsi almeno sei mesi prima della scadenza, con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata al Direttore del Centro.

ART. 9

RICHIAMO Dl NORME: Per quanto non previsto negli articoli precedenti, si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni del DPR 382/80 relative alle prerogative ed attribuzioni del Consiglio Scientifico, del Direttore definiti rispettivamente per il Consiglio ed il Direttore degli Istituti.

ELENCO MEMBRI FONDATORI DEL CENTRO DEL
CAVALLO SPORTIVO

Prof. G. DOZZA, Ordinario di Clinica Chirurgica Veterinaria, Magnifico Rettore Università di Perugia.
Prof. F. VALFRE’, Ordinario di Approvvigionamenti Annonari, mercati e industrie degli alimenti di origine animale. Coordinatore Dottorato di Ricerca in “ Incremento, igiene, salubrità e qualità delle produzioni animali ,,. Istituto di Produzioni Animali. Università di Perugia.
Prof. M. SILVESTRELLI, Associato di Zootecnica II: genetica ed allevamento. Istituto di Produzioni Animali. Università di Perugia.
Prof. O. OLIVIERI, Straordinario di Alimentazione e Nutrizione Animale. Istituto di Produzioni Animali. Università di Perugia.
Prof. G.AVELLINI, Ordinario di Clinica Medica. Istituto di Patologia Speciale e Clinica Medica. Università di Perugia.
Prof. G. FRUGANTI, Ordinario di Patologia medica degli animali domestici. Istituto di Patologia Speciale e Clinica Medica Veterinaria. Università di Perugia.
Prof. M. BATTISTACCI , Ordinario di Patologia Chirurgica Veterinaria. Istituto di Patologia Speciale e Clinica Chirurgica Veterinaria. Università di Perugia.
Prof. F. MORICONI, Associato per la Propedeutica II: semiologia chirurgica veterinaria e metodologia clinica. Istituto di Patologia Speciale e Clinica Chirurgica Veterinaria. Università di Perugia.

CENTRO DI STUDIO DEL CAVALLO SPORTIVO

ANNO DI COSTITUZIONE: 1992

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLO SCIENTIFICO:

- Prof. DOZZA Giancarlo (Direttore)

- Prof. SILVESTRELLI Maurizio (Vice Direttore)

- Prof. BATTISTACCI Mario (Membro)

- Prof. VALFRE’ Franco (Membro)

- Prof. AVELLINI Guido (Membro)

- Prof. OLIVIERI Oliviero (Membro)

- Prof. MORICONI Franco (Membro)

- Prof. FRUGANTI Gabriele (Membro)

PERSONALE NON DOCENTE:

- Sig.ra CERBONI Anna Maria (incaricata della gestione contabile/amministrativa con Decreto Rettorale n. 636 del 20.03.1992).

ANNO 1998:

- Nomina a Direttore del Centro Prof.MAURIZIO SILVESTELLI (Ordinario di zootecnica generale e miglioramento genetico)

- Inserimento nuovi consiglieri :

· Prof. PIERAMATI Camillo

· Prof. VERINI SUPPLIZI Andrea

· Prof. RUECA Fabrizio

· Prof. PEPE Marco

· Prof. PORCIELLO Francesco

Non partecipano al consiglio perché non più in servizio per pensionamento, ma risultano come Membri Onorari i Professori:

- DOZZA Giancarlo

- AVELLINI Guido

- VALFRÈ Franco

Nel 2000 gli Istituti convenzionati che avevano istituito il Centro sono stati integrati dagli attivati Dipartimenti di “Tecnologie e Biotecnologie delle Produzioni Animali” e “Patologia Diagnostica e Clinica Veterinaria” della Facoltà’ di Medicina Veterinaria.

Nel 2005 con la disattivazione del Dipartimento di Tecnologie e Biotecnologie delle Produzioni Animali, tutti i Docenti componenti il Centro sono stati inseriti nel Dipartimento di “Patologia, Diagnostica e Clinica Veterinaria”.

COLLABORATORI ALLE RICERCHE DEL CENTRO SONO :

- Prof. GAITI Alberto

- Prof. DEGL’INNOCENTI Stefano

- Prof. MONACI Maurizio

- Prof. COLETTI Mauro

- Prof. AVELLINI Luca

- Prof.ssa DELLA ROCCA Giorgia

- Dott.ssa CHIARADIA Elisabetta

- Dott.ssa CAPPELLI Katia

- Dott. GIALLETTI Rodolfo
- Dott. PASSAMONTI Fabrizio

Vai a inizio pagina
Sommario