Vai al contenuto principale

Gli iscritti al dottorato seguono due tipi di percorsi formativi: uno specifico e personalizzato, fondato su attività di ricerca e studio individuale sotto la supervisione di uno o più docenti (tutori e co-tutori); l'altro, comune a tutti gli iscritti, basato su corsi e cicli di seminari.

Per sviluppare l'attività di ricerca, i nuovi dottorandi vengono inseriti nell'attività dei gruppi di lavoro già esistenti presso le strutture afferenti al corso di dottorato con un programma di ricerca approvato dal Collegio dei Docenti. Il dottorando può, secondo le decisioni del Collegio dei Docenti, seguire presso altre strutture qualificate in Italia o all'estero brevi stage e corsi. Sono stimolati i rapporti di collaborazione tra dottorandi nello svolgimento dei progetti di ricerca e, a tale scopo, sono previsti regolari incontri tra i dottorandi e tutor finalizzati allo scambio di esperienze pratiche e conoscenze teoriche.

Al momento è attivo un accordo di collaborazione triennale prorogabile con il dottorato di "Trapianti di tessuti ed organi e terapie cellulari “ del Dipartimento delle Emergenze e dei Trapianti d’Organo dell’Università di Bari –Aldo Moro. Sono stati attivate delle convenzioni con Università di Paesi terzi: Agronomic Sciences and veterinary Medicine di Bucarest (Romania) e con la Ecole Nationale veterinaire D'Alfort di Paris Est (Francia). Altri rapporti di collaborazione saranno istiruiti nel corso dei prossimi mesi

Infine, è previsto che ciascuno dottorando esponga i risultati della sua attività di ricerca in occasione di incontri semestrali obbligatori ai quali saranno invitati tutti i componenti il Collegio dei Docenti.

Vai a inizio pagina
Sommario